Betting sul web: guida introduttiva al gioco online sicuro

Sono sempre di più gli italiani appassionati di scommesse online: dai dati presenti nel report sul gioco d’azzardo nel Bel Paese stilato dal CRN, nel 2017 erano ben 2,2 milioni gli abitanti della penisola ad aver tentato la sorte – in almeno un’occasione – puntando via web.

Nonostante si tratti di un mercato relativamente giovane (il gioco online in Italia è stato introdotto ufficialmente solo nel 2008), il comparto del betting in versione virtuale lo scorso anno totalizzava una raccolta pari 1,37 miliardi di euro, con prospettive di crescita più che rosee.

La tutela degli appassionati di scommesse online

L’industria dell’azzardo non gode certo di una fama positiva, ma, al di là dell’innegabile gravità del fenomeno della ludopatia, va detto che il rapporto degli italiani con il gioco risulta piuttosto equilibrato: in media, i giocatori più appassionati spendono circa 52 euro al mese.

Le piattaforme di betting sportivo online presentano diversi vantaggi dal punto di vista della promozione del gioco responsabile e delle tutele nei confronti dei giocatori. Le attività di controllo svolte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (responsabile anche del rilascio delle licenze indispensabili per gli operatori) assicurano una stretta vigilanza sull’operato dei gestori, che a loro volta si impegnano attivamente per garantire sempre un’esperienza di gioco serena.

Con un approccio misurato, le puntate online possono rappresentare un divertente svago e aggiungere la trepidazione della scommessa alle emozioni dei grandi appuntamenti sportivi. Naturalmente, è fondamentale sapere quali sono i requisiti necessari per accedere al gioco online e quali i rischi da cui guardarsi.

Di cosa ho bisogno per scommettere online?

Tra i motivi del boom registrato dalle scommesse online c’è il successo delle app per smartphone e tablet dedicate al betting, che hanno reso ancora più semplice e veloce consultare i calendari, confrontare le quote e confermare le giocate. Solamente il bookmaker Snai, uno dei più autorevoli in Italia in quanto attivo sul territorio da più di 40 anni, offre più di dieci app per Smartphone e tablet, costantemente monitorate ed aggiornate, per proporre ai suoi clienti un’esperienza mobile eccellente.

Dispositivo

Oggi, in effetti, la stragrande maggioranza dei portali di scommesse risultano perfettamente navigabili sia da computer desktop che tramite dispositivi mobile. Naturalmente, prima di iniziare a giocare è sempre bene sincerarsi della compatibilità del sito con il device che si intende utilizzare.

Connessione stabile

Tra i requisiti fondamentali per accedere al gioco rientra naturalmente una connessione di rete a banda larga, possibilmente stabile e affidabile. La velocità e l’efficienza della connessione possono risultare determinanti quando si considerano specifiche modalità di gioco, come le scommesse live che vengono effettuate durante la gara con quote in continuo aggiornamento.

Metodo di pagamento

Per puntare online è necessario ricorrere ad uno strumento di pagamento, selezionato tra quelli accettati dal portale scelto. In genere, il ventaglio delle possibilità spazia dalle carte dei circuiti Visa e MasterCard (carte di credito e ricaricabili) ai conti registrati presso servizi online per il trasferimento di denaro, come PayPal, Skrill o Amazon Pay.

I gestori dei portali di betting sono tenuti ad adottare tutti gli accorgimenti tecnici necessari per garantire transazioni sicure (certificato SSL e protocollo di connessione HTTPS in primis), pena il mancato rilascio della concessione obbligatoria per esercitare. Ne consegue che, scegliendo con attenzione il proprio bookmaker, è possibile effettuare i versamenti online in tutta sicurezza.

Come riconosco i siti di scommesse affidabili?

I portali di scommesse raggiungibili dall’Italia vengono attentamente controllati da ADM e polizia postale, ma il proliferare continuo di nuovi gestori impone comunque una certa attenzione nella scelta del sito sul quale giocare.

Un primo consiglio è quello di optare per i grandi bookmaker nazionali, il cui marchio già di per sé rappresenta una garanzia di sicurezza. In caso di dubbi, comunque, il consiglio è quello di controllare che nella home page del portale (in genere all’interno del footer) sia presenta il numero che identifica la concessione. Se esso risulta assente o se verificandone la validità sul portale ADM il riscontro risulta negativo, allora il consiglio è quello di abbandonare il sito e di segnalarlo all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Come aprire un conto di gioco?

L’accesso alle scommesse non richiede una semplice registrazione al portale di betting, ma anche l’apertura di un conto gioco.

Il conto gioco è uno strumento che permette all’utente di avere sempre a disposizione uno storico delle somme giocate, vinte e perse. Inoltre, lo scopo di questo strumento è anche quello di monitorare i trasferimenti di denaro effettuati, così da portare facilmente alla luce transizioni sospette e potenzialmente legate al riciclaggio.

Oltre ai dati anagrafici, l’apertura del conto gioco comporta l’inserimento degli estremi di un documento personale, nonché l’invio di una sua scansione fronte/retro. In questo modo, il gestore può verificare la corrispondenza tra quanto dichiarato dall’utente e il documento inviato, così da bloccare l’attivazione di conti multipli intestati allo stesso soggetto oppure di account creati da utenti minorenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *